Autorizzazione internamenti civili croati nel campo di concentramento di Buccari

Ente intestatario
V Corpo d'Armata. Comando. Ufficio Affari Civili
Autore
Alessandro Gloria
Qualifica
Comandante
Data
07/04/1943
Destinatario
Comando Raggruppamento 'Roberti'; Comando Presidio Militare-Direzione Campi di internamento per Civili
Contenuto
l'Ufficio Affari Civili del V Corpo d'Armata autorizza l'internamento nel campo di concentramento di Buccari di dieci civili croati del paese di Fuzine (forse Fužine) perché sospettati di essere di sentimenti anti-italiani o favoreggiatori dei briganti. Si tratta di Anton Bujan, Ivan Blasevic, Josip Starcevic, Dragutin Frkovic, Andrea javanovic, Josip Kirincic, Marjian Zima, Ivan Kauzlaric, Josip Mihaljevic e Andrija Koselicki. A proposito di Ivan Kauzlaric, nel documento si dice che due suoi figli sono stati internati a Buccari nel febbraio del 1941 (sicuramente 1942). Si tratta di Josip e Ivan. Josip Kauzlaric è deceduto nel campo di Buccari l'8 dicembre 1942.
Archivio e collocazione
USSME (Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell'Esercito), fondo M3, busta 64, fascicolo 'Provvedimenti contro i ribelli e i loro famigliari'
Autorizzazione dello “Stato Maggiore dell'Esercito - Ufficio Storico", Prot. n. 3575 Cod. id. STOR2 Ind. cl. 12.7/2
E' VIETATA LA RIPRODUZIONE.
Sigla
DBU21
Documenti